L’ambiente.

Adesso è uno dei temi più scottanti.
Forse perché ci siamo resi conto di essere di fronte al fatto compiuto: “È l’ultima occasione per salvare il mondo!”.
E noi lo sappiamo bene, l’urgenza vende. Il “non c’è più tempo” è uno stimolo spesso determinante.
Solo che questa volta, non c’è davvero più tempo!
Qualcuno aveva provato ad avvisarci prima…
ecco le migliori 3 pubblicità pro-ambiente promosse dal WWF:
“Tu spogli la natura per vestirti”
Anni ‘70. Quando ancora le pellicce erano alla moda. Adesso anche i più grandi stilisti si rifiutano di produrle… ma quanto ci è voluto!

“Niente da dichiarare?”
Questa è decisamente straziante, forse un po’ eccessiva, ma assolutamente efficace!
L’avorio era molto richiesto, anche per cose sostanzialmente inutili, come ad esempio un souvenir… Insomma, si può uccidere un elefante per un oggetto da lasciare su un mobile?
Noi siamo tutti della “new generation” e queste cose, probabilmente, non le capiremo mai.

“Usa e getta”
Qui il progetto è molto più ambizioso: cambiare un modello, un modo di pensare estremamente sbagliato. Ora siamo arrivati alla raccolta differenziata, e la plastica sta lentamente scomparendo.

Ma credi che non ci sia ancora “qualcuno” che, per evitare ogni minimo sforzo, decida di gettare tutto nell’indifferenziata?

Related Posts

Privacy Preference Center