La linea di partenza è tracciata. Si sente il rumore dello sparo e… via!

Il traguardo? Le Vacanze di Natale! 

Il Black Friday è una delle giornate più attese sia dalle attività commerciali, sia dai consumatori più attenti alle promozioni: segna ufficialmente il periodo che porta alle vacanze invernali.

I genitori cominciano a muoversi per comprare i regali ai propri figli, i ragazzi spulciano gli store online dai loro smartphone o si soffermano intrigati davanti alle vetrine dei negozi…

È un’occasione da cogliere per tutti.

Ma da dove ha origine il Venerdì che apre le porte al natale?

Il Black Friday nasce negli U.S.A. nel 1932 ed è il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento. Il “venerdì nero” cresce negli anni, espandendosi a macchia d’olio in tutto il mondo. 

La fortuna di questo giorno è racchiusa nel nome stesso. 

Devi sapere che una volta i commercianti utilizzavano due colori sui loro registri contabili: le cifre in perdita venivano registrate in rosso, mentre i conti in attivo erano scritti con inchiostro nero.

Ecco, negli Stati Uniti, al termine del Black Friday, le pagine dei libri contabili erano addobbate di nero. Talmente tanto nero da dare un nome ad una giornata, a livello internazionale…

Notevole, vero? 

Da li in poi non si è più fermato, e tutt’ora questa giornata è analizzata e presa particolarmente in considerazione da tutti gli ambienti borsistici e statistici, perché è in grado di fornire un’idea ben precisa sulla capacità di acquisto dei consumatori.

Come abbiamo già detto prima, è un’occasione… per tutti!