Anche l’occhio vuole la sua parte

“Anche l’occhio vuole la sua parte” oppure “La prima impressione è quella che conta”, potrebbero sembrare due affermazioni decisamente banali, tuttavia diventano regole da tenere bene a mente nel mondo della comunicazione e del marketing.

Chiunque gestisca un’attività di business dovrebbe essere consapevole del fatto che un messaggio per far si che risulti valido e vincente necessiti di uno studio su tutta una serie di elementi visivi, in grado di renderlo appetibile, convincente e che rimanga impresso agli occhi di chi lo riceve.

Ogni impresa, infatti, dovrebbe essere considerata come un’entità autonoma, quindi dotata di una personalità propria che la distingue dalle altre aziende concorrenti.
Ma questa identità non nasce e non si sviluppa dal nulla ed in maniera autonoma; è frutto di un attento e dettagliato lavoro che, tenendo conto di vari aspetti, cerca di conferire all’impresa quella che viene definita immagine coordinata.

Perché l’immagine risulti coordinata e l’azienda stessa sia immediatamente riconoscibile, è necessario che tutti gli strumenti e i fenomeni comunicativi che danno vita all’immagine siano legati l’un l’altro da un rapporto di coerenza reciproca.
Questa coerenza, che è alla base del concetto di immagine coordinata, si riferisce principalmente agli elementi grafici che dovranno essere pensati e progettati seguendo un principio di uniformità.

Innanzitutto l’immagine coordinata deve ruotare attorno a quelli che sono i valori e gli obbiettivi dell’azienda o del professionista autonomo. L’attività deve essere rappresentata da un design semplice, riconoscibile, pulito e mai esagerato. Deve essere fuori dal tempo, un’ immagine coordinata deve poter funzionare anche a distanza di anni e superare incolume le mode del momento.

Si partirà dunque dal logo, vero e proprio simbolo dell’impresa,

e rispettando le sue caratteristiche (colori, forme, caratteri tipografici) si sceglieranno le impostazioni della presentazione grafica e dell’impaginazione di documenti come:

• Carta intestata
• Busta
• Biglietto da visita
• Sito web
• Immagini social network
• App
• Packaging
• Brochure
• Newsletter
• Portadocumenti
• Grafica veicoli
• Banner
• Divise
• Gadget

Con l’arrivo dirompente del web, la centralità del logo è venuta un po’ meno; i ritmi frenetici imposti dal nuovo millennio hanno portato a un’accelerazione dei cambiamenti e a un costante rinnovamento dell’immagine.
È sempre più comune, che molte aziende, decidano (scelta questa secondo il nostro parere al quanto discutibile) di spostare il focus della propria immagine coordinata non più sul logo, ma su tutto quello che riguarda il mondo del web (sito internet, social media), che negli ultimi anni si è convertito nel canale di comunicazione primario e vetrina della società sul mondo.

Oggi più che mai, riuscire a dare un’identità definita, chiara e forte alla propria azienda è uno tra i passi fondamentali per assicurarsi un ruolo attivo in un mercato sempre più dinamico e competitivo.

come fare pubblicità su facebook

come fare pubblicità su facebook

LAVORI ALL’INTERNO DI UNA PICCOLA AZIENDA O SEI UN LIBERO PROFESSIONISTA?

Abbiamo creato un gruppo di imprenditori per aiutarli a migliorare il proprio business.

Scopri i nostri consigli, le nostre strategie e le nostre tecniche per lanciare il tuo business online.

Fai click qui per entrare!

a

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Iscriviti alla nostra newsletter!